RENZI HA SUPERATO OGNI LIMITE

Carmela Gangemi.

 

Capisci che in un Paese democratico si è superato ogni limite quando le tre più alte cariche dello Stato, il Presidente della Repubblica, il Presidente del Senato e il Presidente della Camera, che dovrebbero essere i garanti tanto della maggioranza quanto delle opposizioni, si sono trasformati in garanti solo ed esclusivamente del governo. Garanti di un patto, quello del ‪#‎Nazareno‬, tra un Presidente del Consiglio non eletto da nessuno, ‪#‎Renzi‬, e un condannato per frode fiscale, ‪#‎Berlusconi‬.
Quel limite superato oggi, nell’indifferenza di molti e nella connivenza di gran parte dell’informazione, segna di fatto l’inizio di un percorso pericoloso che porterà il Paese verso un malcelato autoritarismo imposto attraverso la violazione di ogni regola democratica.
Facciamo il punto.
Abbiamo un Parlamento illegittimo poiché espressione di una legge elettorale incostituzionale. Proprio perché illegittimo doveva garantire, appena appena, il ritorno all’ultima legge elettorale costituzionale, il ‪#‎Mattarellum‬, o adottare quella venuta fuori dalla Corte Costituzionale, il ‪#‎Consultellum‬ e subito dopo essere sciolto. Invece con l’avallo del Presidente della Repubblica, sponsor da sempre delle larghe intese, il terzo governo imposto da Napolitano, è addirittura chiamato a scrivere una nuova legge elettorale, l’Italicum, che nasce con evidenti vizi di costituzionalità, mancando delle preferenze e regalando un abnorme premio di maggioranza a chi prende il 37% dei voti alle elezioni. Questo governo è chiamato a riformare addirittura la ‪#‎Costituzione‬, ultima garanzia di democrazia, mentre l’Italia affonda in un mare di disperazione, con una crisi economica spaventosa ed una disoccupazione ai massimi storici.
Un pugno di incapaci, o meglio capaci solo di mantenere i propri privilegi, ha ridotto questo Paese in macerie, con il patrocinio del Presidente della Repubblica e dell’informazione deviata. Il popolo però non ha fatto di meglio ed ha abdicato al suo ruolo di controllore della classe politica, trasformandosi in una sorta di spugna in grado di assorbire qualunque sopruso. Questa è la mia grande amarezza, il mio rammarico. Il popolo ha accettato di essere ridotto in miseria, ha accettato che leggi non fossero uguali per tutti, ha accettato di non essere più sovrano, ha accettato ogni sorta di ingiustizia sociale. Mi chiedo: quanto ancora sarà disposta a sopportare?
Quando diremo BASTA? Cosa racconteremo ai nostri figli? Che tutto accadeva mentre noi ci preoccupavamo di tante assurde banalità?
Gustave Le Bon, fu il primo psicologo a studiare scientificamente il comportamento delle folle e può essere considerato tra i padri della psicologia sociale.
Emblematica una sua frase:
“il destino dei popoli è determinato dal loro carattere e non dai loro governi”.
A noi le dovute deduzioni. A noi le dovute riflessioni.
(Carmela Gangemi)10557365_827698407254815_4367755798661991010_n

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...