Diritto di prelazione per terreno agricolo

SAM_0679

Domanda
Il proprietario di un terreno abbandonato da più di 20 anni, quindi non più coltivato, ha il diritto di prelazione rispetto ad un terreno confinante ?
E’ possibile che di un terreno che 10 anni fa è stato convertito in terreno edificabile per consentire il passaggio di una fognatura industriale possa oggi aver perso il diritto di edificazione?
E se fosse edificabile c’e il diritto di prelazione agraria ?
Risposta
In risposta al primo quesito sottoposto vale la pena evidenziare preliminarmente che il diritto di prelazione agraria consiste nel diritto ad essere preferiti rispetto ad altri per l’acquisto di un terreno agricolo quando il proprietario decide di venderlo.
La prelazione è riconosciuta solamente a favore del coltivatore diretto che, secondo quanto stabilito dalla Legge 203/1982, è il soggetto che direttamente ed abitualmente, ancorché non professionalmente e in modo non prevalente rispetto alle altre attività esercitate, si dedica alla coltivazione dei fondi. La qualità di coltivatore diretto legittimante alla prelazione e al riscatto agrari, va intesa in senso restrittivo ai sensi dell’art. 31 L. 26 maggio 1965 n. 590.
Infatti l’intento del legislatore perseguito mediante la prelazione è quello di favorire la coltivazione di un fondo più ampio per una maggiore efficiente produzione nel caso del confinante e di un fondo col quale già sussiste una relazione nell’ipotesi del titolare dì un rapporto agrario.
Ai fini dell’esercizio della prelazione agraria da parte del proprietario confinante, ai sensi dell’art. 7 della legge 14 agosto 1971 n. 817, è necessario non solo che questi rivesta la qualifica di coltivatore diretto, ma è altresì necessario anche che coltivi direttamente il fondo adiacente a quello posto in vendita. Pertanto, con riferimento al caso di specie, non possedendo i requisiti di coltivatore diretto, il nostro lettore non potrà parimenti vantare alcun diritto di prelazione sul terreno.
Per completezza si riferisce di un recente pronunciamento della Suprema Corte di Cassazione che nel marzo del 2010 ha affermato che la disposizione dell’art. 8 l. 26 maggio 1965 n. 590 – secondo cui il diritto di prelazione agraria non spetta all’affittuario, al mezzadro, al colono, al compartecipante, rispetto ai terreni che in base al piano regolatore, anche se non ancora approvato, siano destinati ad utilizzazione edilizia, industriale o turistica – deve essere interpretata nel senso che sono esclusi dalla prelazione tutti i terreni la cui destinazione, seppure non edificatoria, sia comunque da considerare urbana in contrapposizione ad agricola, atteso che, una volta assegnata a una certa zona una edificabilità maggiore di quella considerata normale per le zone agricole e non vincolata alle esigenze dell’agricoltura, si è per ciò stesso in presenza di una zona sottratta al retratto in favore dei coltivatori diretti; a tal fine, la qualificazione di un territorio come “agricolo” non ha carattere costitutivo, assumendo rilievo essenziale, invece, il tipo di sfruttamento consentito dagli strumenti urbanistici vigenti o in corso di approvazione.
Per ciò che concerne il secondo quesito sottoposto, si evidenzia che un terreno agricolo convertito in edificabile non perde con il solo decorso del tempo quest’ultima qualifica e che i proprietari non possono esercitare alcuna prelazione agraria.
Annunci

Un pensiero su “Diritto di prelazione per terreno agricolo”

  1. Cass. Civ., Sez. III, 11 febbraio 2011, n. 3455 – In tema di disciplina dei rapporti agrari, il diritto di prelazione non spetta a chi sia proprietario di una casa di civile abitazione con annessi aia, stalla e piccolo orto confinante col fondo oggetto di compravendita, trattandosi di immobile inidoneo a configurare un “terreno coltivato”, caratteristica quest’ultima a cui la legge subordina il sorgere, a favore del confinante, del predetto diritto (conforme, Cass. 579/1987).

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...