Liber(me)tà

Dove vogliamo andare

Una settimana fa ho smesso di andare da sola al mare perchè fonti non ufficiali rivelavano che, nelle vicinanze dei luoghi dove sono solita andare, è stata stuprata una donna. Da oggi smetterò di andare a correre in solitaria perchè ieri, per passaparola, ho saputo che un’altra donna è stata aggredita, e forse stuprata, mentre faceva jogging lungo il mio stesso percorso.

Alla luce di queste voci, che mi hanno scosso, è stata dura prendere sonno. Dal letto, nel buio, ho fissato lungamente il soffitto fin quando si è autocomposta una parola tra il bastone della tenda e l’attacco del lampadario: liber(me)tà, che significa “libertà per metà“. La liber(me)tà è uno status mentale in cui il proprio campo, movimento, spazio ed agio si restringono e si barattano con la propria salvezza, autopunendo e stroncando sul nascere le proprie possibilità.

Una libertà che è sicuramente stata violata, in…

View original post 264 altre parole

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...