Droni antiterrorismo a Sigonella, il programma AGS della NATO

Il comandante dell’Aeroporto e della Base di Sigonella, Col. Vincenzo Sicuso illustra il nuovo ruolo strategico della base. “The hub of the med”, così come viene comunemente definita Sigonella, sarà la sede del programma NATO alliance ground surveillance. I global hawk saranno il fulcro del sistema di sorveglianza.
L’ impiego degli aerei a pilotaggio remoto spazia dal monitoraggio delle minacce terroristiche dentro e fuori i confini europei, alla ricognizione in caso di disastri naturali. L’accordo tra l’Aeronautica Militare e Forze dell’Ordine (Polizia e Carabinieri) consentirà, inoltre, di utilizzare la tecnologia a bordo dei Global Hawk per le attività di controllo delle criticità di natura interna. In volo sull’Atlantic, aeromobile di ricerca e sorveglianza che andrà in pensione tra qualche mese, il comandante traccia anche un bilancio delle operazioni svolte a supporto di Mare Nostrum: 2000 ore di volo in ricerca dei natanti e di informazioni, grazie alle quali sono stati tratti in salvo circa 120.000 migranti dalla Marina Militare.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...