#5giornia5stelle dell’ 11 Novembre 2016

Si rinnova l’appuntamento settimanale con il webtg 5giornia5stelle.
Questa settimana il resoconto delle iniziative dei portavoce del Movimento 5 Stelle parte da Bruxelles dove, ospite d’eccezione Beppe Grillo, si è svolta una manifestazione contro il cd. “MES Cina”, ovvero il riconoscimento del Paese orientale come economia di mercato. Un tale trattato finirebbe per penalizzare la manodopera e la piccola e media industria italiana ed europea ed il recente risultato plebiscitario sul portale Rousseau porta i rappresentanti del M5S a scendere anche in piazza per evitare che questo rischio diventi realtà.
Il nostro racconto torna nelle aule parlamentari della Capitale ed in particolare a Montecitorio dove c’è stato un incontro tra deputati e sindaci delle città italiane. Diamo spazio all’intervento sul welfare del sindaco di Livorno Nogarin che si concentra sulle misure di aiuto per i cittadini in difficoltà ed in particolare sul reddito di cittadinanza che è attivo da qualche mese nella città labronica, con risultati già eccellenti. Nogarin esprime, prima di congedarsi, tutti i suoi dubbi sulla riforma costituzionale che chiederebbe ai sindaci un ulteriore sforzo, oltre a quelli quotidiani già pressanti: quello di occuparsi dell’eventuale Senato che nascerebbe qualora venisse approvata la riforma voluta da Renzi, Boschi e Verdini.
Tocca poi a Gianluca Vacca denunciare, prove alla mano, come il Presidente del Consiglio Matteo Renzi stia sfruttando gli incontri nelle scuole per fare propaganda per il prossimo referendum, mentre la capogruppo M5S a Montecitorio Giulia Grillo chiede conto, nel corso del dibattito della informativa urgente proprio del Primo Ministro, dei ritardi e delle inadempienze in fatto di trasparenza dei fondi stanziati per dare aiuto alle popolazioni del centro Italia colpito dai recenti terremoti.
A tal proposito diamo voce alla proposta di Roberta Lombardi che presenta, in un emendamento alla legge di stabilità che sarà prossimamente votata dalle camere, propone di devolvere, per l’intero anno 2017, metà degli stipendi dei parlamentari in un fondo di aiuto alle popolazioni colpite dal sisma. “Firmiamolo tutti” propone la deputata romana ai suoi omologhi di ogni forza politica.
A Palazzo Madama tocca a Paola Nugnes denunciare con forza le contraddizioni insite nel provvedimento di tutela delle aree protette. Vanificato il lavoro in commissione ambiente, il provvedimento, pur di iniziativa parlamentare, ha assunto a colpi di emendamenti della maggioranza, toni consoni alle inaccettabili iniziative governative in tema ambientale.
Torniamo a Montecitorio dove Marta Grande e Manlio Di Stefano illustrano le proposte della Commissione Esteri del M5S in tema Siria. Proposte puntualmente bocciate dalla maggioranza.
Infine Giulia Di Vita ricorda una partigiana, una donna politica, Tina Anselmi, che ha reso con il suo servizio il nostro Paese migliore. Nell’intervento alla Camera della portavoce siciliana c’è ampio spazio per le conclusioni, ancora attuali, che la Anselmi produsse al termine del lavoro della commissione di inchiesta sulla P2 da lei presieduta.

Segui le attività del M5S in Parlamento: http://www.parlamentari5stelle.it

Seguici sui social
M5S Camera
Facebook: http://www.facebook.com/MontecitorioC…
Twitter: http://twitter.com/M5S_Camera

M5S Senato
Facebook: http://www.facebook.com/SenatoCinqueS…
Twitter: http://twitter.com/M5S_Senato

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...